18 ago 2019

ARIETE - 18/24 agosto 2019

Antoine de Saint-Exupéry, autore de Il Piccolo Principe, diceva che quello delle lacrime è un paese molto misterioso. In effetti il pianto è qualcosa di complesso, spesso è combattuto, soffocato, come diceva Anne Rice. Lei sostiene che a differenza della risata, che scorre con un ritmo violento ed è una melodia spontanea, il pianto è spesso strozzato o rilasciato con umiliazione. Naturalmente ciò nasce dal fatto che la risata è socialmente accettata, il pianto no, se non in specifiche circostanze e per precisi soggetti: le donne, ad esempio, possono piangere (anche se spesso quelle lacrime vengono poi usate contro di loro). Cari Ariete, io ho solo una massima per voi, quella dello psichiatra Maudsley: Quando il dolore non trova sfogo nelle lacrime, gli altri organi piangono. Piangere è un diritto, una cura e una benedizione. Non ne abbiate paura. 

TORO - 18/24 agosto 2019

Parlare non è facile, potrebbe sembrare che tutti possono farlo ma siamo ben lontani da questo. Parlare richiede chiarezza di intenti e di idee, due cose che la maggior parte delle persone non hanno. Per cui si parla a vanvera, senza sapere esattamente dove si vuole arrivare e il fine, quasi sempre, è quello di affermare il proprio ego o lenire una ferita che imputiamo, giustificatamente o no, all’altro. Prima di affrontare qualunque conversazione, dovremmo instaurare un onesto dialogo con noi stessi in cui venire a capo di ciò che veramente stiamo perseguendo: stiamo cercando un chiarimento o vogliamo solamente prevaricare l’altro e sfogarci? Cari Toro, potete parlare, ne avete facoltà. Ma prima, trovate il principio della matassa.

GEMELLI - 18/24 agosto 2019

Cari Gemelli, siete esseri pacifici, ragionevoli, ma a nessuno è concesso di essere sempre e solo ragionevole, se non altro perché ci sono situazioni in cui se l’altra persona non lo è, la ragionevolezza risulta inutile. Voglio dire che per quanto troviate barbaro o indecente dovervi difendere con l’aggressività, laddove, a vostro avviso, basterebbe una modesta dose di intelligenza, resta il fatto che (almeno su questo pianeta) l’aggressività serve, e c’è poco che possiate fare al riguardo. Dunque io vi consiglio: continuate la vostra missione civilizzatrice e non lasciatevi vincere dalla brutalità del resto del mondo, tuttavia, se qualcuno vi si avvicina con un coltello (reale o metaforico) per prendersi qualcosa di vostro, sarà il caso che siate preparati a dargli un bel calcio, a bloccarlo a terra con un ginocchio e a disarmarlo. Le parole sono straordinariamente potenti ma non sono onnipotenti. 

CANCRO - 18/24 agosto 2019

Cari Cancro, una delle risorse fondamentali di cui siete dotati ma di cui, onestamente, ritengo non facciate sufficientemente uso, sono le parole. Ho notato che il vostro segno usa poco il linguaggio verbale e quando lo fa in genere è per recriminare, aggredire, imputare o difendersi. Raramente mi sono imbattuta in un Cancro che volesse parlare solo per spiegare o capire. Nel vostro segno c’è molto linguaggio non verbale, simbolismo e intuizione, ma per quanto riguarda la spiegazione orale, qualcosa difetta. Non che non sappiate parlare, quando mai, siete ottimi conversatori, chiacchieroni persino, ma quando si tratta di parlare del vostro mondo interiore, soprattutto se ci sono di mezzo le vostre ferite (vere o presunte) beh, tutto si complica, e a qualunque altro segno serve una stele di rosetta che aiuti a decifrare i geroglifici. Vi invito, questa settimana, a riflettere su quanto diate per scontato ciò che forse è scontato solo per voi o per quelli della vostra specie. 

LEONE - 18/24 agosto 2019

Regna la pace. Accordo, ragionevolezza, fine delle ostilità. Tutto si muove placido e sereno sulla superficie languida di un’acqua cristallina. Ma sapete, la pace è sopravvalutata e la serenità inflazionata. Non a tutti piace muoversi in un mondo privo di spigoli. C’è chi ha bisogno di sfide, ostacoli, scontri; chi trova nella pace assoluta, la noia assoluta; la morte dei sensi. Voi come siete? Amate la tranquillità o preferite l’incertezza che genera eccitazione? O forse siete quelli che dicono di amare la pace ma poi istillano la guerra? Cari Leone, dovete decidere cosa volete: se desiderate la tranquillità impegnatevi per averla e sappiate godervela senza lamentarvi; se, in fondo in fondo, nella tranquillità non ci sapete stare, ammettetelo con voi stessi e godetevi il pasticcio.

VERGINE - 18/24 agosto 2019

La vita non è fatta solo di logica e ciò che sfugge alla logica, come ha detto André Gide, è quanto vi è di più prezioso in noi stessi. Voi direte: e che sarà mai che sfugge alla logica di così importante? Beh, le emozioni per esempio, gli istinti (che sono deputati a salvarci la vita) e le pulsioni, ossia tutto quell’armamentario che risponde a necessità diverse da quelle logico-razionali ma che hanno un impatto altrettanto potente sulla nostra vita. Basti pensare che le emozioni determinano delle reazioni chimiche nell’organismo che possono abbassare il rischio di malattie. La collera per esempio, così poco civile, quando resta inespressa ci ammala da dentro, sarebbe bene dunque ammetterla a se stessi e trovare un modo salutare ed efficace di esprimerla. Salutare ed efficace però non vuol dire logico, può essere, e spesso è, anche illogico ciò non significa che debba essere violento. Cari Vergine, solo una cosa voglio dirvi: urlare ogni tanto va bene. Va bene stare male, perdersi e non sapere che fare. Va tutto bene. 

BILANCIA - 18/24 agosto 2019

Cari Bilancia, è vero siete bravi ad andare incontro all’Altro, a vedere il suo punto di vista e incontrarlo a metà strada ma la mia domanda è: quanto siete capaci di sentire l’altro, di capire cosa sta provando, di entrare in empatia con lui? Il mio dubbio è che la vostra tendenza a ‘incontrare’ l’Altro sia più una necessità che scaturisce dal vostro bisogno di pace e armonia che non dalla capacità di creare un’alleanza con l’Altro, dall’essere mossi da compassione e comprensione profonda. Mi sbaglio? Beh, se è così, allora è tutto a posto; ma nell’eventualità che io possa avere ragione, vi esorto a riflettere sulla vostra capacità di entrare in sintonia con i sentimenti e le emozioni di chi avete accanto. Vi avviso, non è facile, richiede tempo e allenamento.

SCORPIONE - 18/24 agosto 2019

A nessuno piace passare per egocentrico o maniaco di protagonismo; c’è come una legge non scritta che stabilisce che ‘sentirsi importanti’ non va bene. È una sorta di tabù per cui moltissime persone tendono a sottovalutarsi e a sottostimare il contributo che possono dare. Francois de La Rochefoucauld ha detto: “Chi immagina di poter fare a meno del mondo s’inganna parecchio; ma chi immagina che il mondo può fare a meno di lui, s’inganna ancora di più.” Cari Scorpione, ritenersi necessari non significa necessariamente avere manie di protagonismo, può significare riconoscere il contributo che possiamo dare e, soprattutto, assumersi una responsabilità. Vi suggerisco di non temere di accollarvi la responsabilità di ciò che potete dare e fare, e se questo dovesse significare apparire un pò presuntuosi o egocentrici, beh, chi se ne frega! (ma d’altronde, a darvi il consiglio, è un Leone!)

SAGITTARIO - 18/24 agosto 2019

Cari Sagittario, sarò sincera, nonostante questo transito di Giove nel vostro segno, vi vedo ancora brancolare nel buio. In verità, contrariamente alle dicerie comuni (che vuole Giove solo come latore di fortuna e abbondanza) questo ha senso, poiché Giove rivela, illumina, amplifica e può amplificare solo quel che c’è, non quello che non c’è. Ciò significa che se quello che c’è, ma che era nascosto, è un’insoddisfazione per esempio, o una ferita rinnegata, un dolore soffocato o un’irrequietezza sotterranea, puf!, eccoli magicamente rivelarsi. Perché la vera fortuna di Giove è darci la possibilità di prenderci cura, di occuparci di quello di cui è necessario occuparsi smettendo di far finta di niente. E poi guarire. Quindi, è tempo di lenire le ferite, capire l’insoddisfazione e trovare la strada.

CAPRICORNO - 18/24 agosto 2019

Viene spesso detto dei Capricorno o ai Capricorno, che sono freddi. Niente di più falso. Come tutti i segni di terra i Capricorno nascondono un nucleo di fuoco, un magma ribollente per accedere al quale è necessaria la tenacia di Sisifo: benché la pietra rotoli sempre giù, bisogna continuare a tentare. Essi infatti hanno bisogno di intimità quanto e più degli altri segni ed è necessario per loro penetrare il cuore delle persone, realizzare un vero contatto. La mia domanda è: cari Capricorno, quanto siete consapevoli del vostro bisogno di entrare in un rapporto di vera intimità con un altro essere umano? E quanto vi applicate veramente affinché questo accada? Ricordate che l’intimità è possibile solo ed esclusivamente quando noi siamo disposti a permettere all’altro di avvicinarci. 

ACQUARIO - 18/24 agosto 2019

Albert Camus ha detto: “So che l’uomo è capace di grandi cose. Ma se non è capace di grandi emozioni, beh, mi lascia freddo,” ma d’altronde Camus era uno Scorpione, per cui… Eckhart Tolle, invece, è un Acquario, e scrive: “Se riesci a sentire le tue emozioni, non sei lontano dal corpo interiore radioso che sta sotto. Se invece resti prevalentemente nella tua testa, la distanza è di gran lunga maggiore, e hai bisogno di portare consapevolezza nel corpo emotivo prima di poter raggiungere il corpo interiore.” Cari Acquario, c’è altro che devo aggiungere o avete capito dove voglio andare a parare? Questa settimana (e non solo) il vostro compito è lavorare sulle emozioni. Date loro libera uscita.

PESCI - 18/24 agosto 2019

Se non sappiamo difenderci verremo sempre aggrediti, è una legge naturale. Il predatore si getta sempre sulla preda più debole, è questione d’istinto. Non c’entra niente se è giusto o sbagliato, è giusto in base alla legge della natura. Ciò significa che o impariamo a difendere il nostro territorio, fisico e psichico, o saremo sempre oggetto di saccheggi e depredazioni. Tuttavia, per alcuni questo può tradursi in un’aggressione preventiva, ossia attacco per primo per non essere attaccato. Ma la forza non è questa, la forza non attacca indiscriminatamente solo per dimostrare di essere forte. La vera forza è ferma, stabile, risoluta e sa parare il colpo quando arriva così come il leone, sazio, sa ruggire se necessario altrimenti sonnecchia placido all’ombra della savana. Cari Pesci, imparate a difendervi con la forza inequivocabile dei leoni: solo quando necessario.

11 ago 2019


Benvenuti a tutti!

Brezsny chi? è un blog che nasce per raccogliere i consigli astrologici settimanali di Astri & DisAstri

Che nome lungo, direte voi, non facevi prima a chiamarlo oroscopo? 

Sicuramente si, ma 'sta storia dell'oroscopo è sempre un pò controversa e lo scopo dell’oroscopo non dovrebbe essere quello di influenzare le persone o fare previsioni.

Prendendo in prestito le parole che Rollo May utilizza per parlare del counseling, scopo dell'oroscopo, e dell'astrologia in generale, è quello di lanciare alcune ‘suggestioni’ non con la speranza - Dio ce ne guardi bene! - che qualcuno le utilizzi come farebbe con delle tavole matematiche, ma con l’aspettativa che le suggestioni date si incontrino in maniera creativa con le tendenze già presenti nella mente del lettore, dando luogo a un'introspezione e, magari, comprensione di sé, che sarà unicamente frutto del suo ingegno. 


Scopo di questo oroscopo è dunque quello di rendere più consapevoli, in modo da permettere a ciascuno  di noi di riflettere su se stesso e sulle proprie dinamiche, e darci la possibilità di metterle in atto volontariamente ogni qualvolta lo riteniamo necessario, ma anche di limitarle o convogliarle in qualcosa di più creativo qualora risultassero controproducenti. L’obiettivo ultimo di questo oroscopo è portare noi tutti ad essere dei buoni osservatori. Di noi stessi e del mondo.  

Se il non-oroscopo di Brezsny chi?? dovesse piacervi, condividetelo! E poi suggerite, commentate e... siate generosi! Bentrovati!