1 gen 2016

OROSCOPI 2016: Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso

Ribadisco ancora una volta, e non mi stancherò mai di ripeterlo, che l’astrologia non può prevedere il futuro. Né ora né mai. Si, certo, ci sono cose che sono facili da prevedere, se tagli un carota con un coltello affilatissimo e nel frattempo guardi da un’altra parte ci sono buone probabilità che ti taglierai un dito. Ma comunque non è detto. Per cui, ammesso e non concesso che l’astrologia possa intravedere dei possibili, e sottolineo possibili, eventi futuri (che poi saranno davvero eventi? O magari si tratterà di cambiamenti interiori che non necessariamente corrisponderanno ad avvenimenti esterni? Cioè, presupposto che l’astrologia lavora su un piano simbolico a quale simbolo farà riferimento la cosa che stiamo leggendo negli astri?), dicevo volendo anche accettare questa ipotesi, resta comunque indiscutibile il fatto che si tratti solo di possibilità e non di certezze. 

Quindi, inizierei col dire che ogni volta che trovate scritto ‘Previsioni per il 2016’ (dove l’accento va su “previsioni”) vi prego, calorosamente, di avvicinarvi con circospezione e, non dico di chiudere il giornale (anche se io lo farei), ma almeno di leggere il vostro oroscopo con l’impostazione ‘filtro’ attivata. Perché tutte quello che state per leggere è, non solo tanto generico da riguardarvi solo in minima parte, ma soprattutto talmente vago e improbabile da sfiorare il surreale. Ma, ancor più, vi invito a non farvi fuorviare da consigli e suggerimenti (quando non veri e propri dictat) su quando e come fare o non fare determinate cose. Tipo: se volete cambiare lavoro aspettate fino ad agosto. Oppure: a maggio sarà il momento ideale per prendere una decisione riguardo al vostro rapporto. 

Vi prego davvero di non lasciarvi condizionare da questa visione fuorviante e scadente di un’astrologia finalizzata a dirvi quale sarà il vostro futuro.  Non dico che la lettura degli astri non possa darci indizi preziosi, dico che la lettura di quegli indizi può avere talmente tante sfumature interpretative da poter essere fraintesi. E, se ancora non bastasse, aggiungo che quale che siano le condizioni esterne (ammesso che si possano prevedere) è la nostra interazione con esse a generare il nostro destino. 

Pertanto, se è vero che la fortuna aiuta gli audaci, è possibile che le condizioni non siano delle più favorevoli ma che la vostra dedizione e determinazione possano farvi realizzare ciò che sembrava improbabile o, al contrario, che opportunità estremamente favorevoli non conducano a niente se non vi sentite di coglierle. Per questo qualunque tipo di previsione astrologica equivale a chiedermi in un giorno di pioggia torrenziale se è il caso che usciate. Io potrò solo rispondervi: ci sono 4 gradi, piove a dirotto e tu sei raffreddato: il buon senso suggerisce che sarebbe meglio rimanere a casa. Ciononostante siete liberi di uscire, e non per questo è certo che vi ammalerete o, addirittura, potrebbe essere valsa la pena ammalarsi! 

Perché, al di là di ogni ragionevole previsione o interpretazione dei fatti, la realtà è che nessuno sa per certo in anticipo cosa sia meglio, poiché è impossibile sapere dove, quello che sta accadendo, ci condurrà.

Storiella zen:
Ad un contadino era fuggito via il cavallo. "Che sfortuna!",  dissero i suoi amici.
"Può darsi", rispose l'uomo.
Qualche giorno dopo il cavallo ritornò insieme ad un altro cavallo ancora più bello e robusto. "Che fortuna!", esclamarono gli amici.
"Può darsi", replicò il contadino.
Il giorno dopo, suo figlio cercando di cavalcare il cavallo selvatico cadde e si ruppe una gamba. "Che disgrazia!", commentarono gli amici.
"Può darsi", rispose il contadino.
Una settimana più tardi, tutti i giovani maschi del paese, tranne il figlio con la gamba rotta, furono mandati a combattere in una guerra sanguinosa. "Come tutto si è volto al meglio", dissero meravigliati gli amici.
"Può darsi", disse il contadino.

Premesso tutto ciò, una domanda nasce spontanea: perché ho scritto l’oroscopo 2016?

Domanda legittima a cui rispondo quanto segue: mi è stato chiesto di farlo e, dopo attente riflessioni, ho scelto di provare a ‘studiare’ il movimento dei pianeti del 2016 tentando di realizzare un oroscopo che fosse il meno invischiante possibile, al fine di venire incontro alle tante richieste ricevute (richieste legittime fatte di curiosità e interesse) rimanendo il più possibile ancorata al concetto di non-condizionamento.

Non so se ci sono riuscita, magari no, ma questo in ogni caso non mi preoccupa più di tanto perché  rappresenterebbe solo una buona ragione per provarci di più e fare meglio. E’ il mio primo tentativo e c’è sempre spazio di miglioramento. Ma le intenzioni sono buone e come nel nobile e ottuplice sentiero buddhista: la retta intenzione è il primo passo.

Eccovi dunque il mio improbabile, ma spero di vostro interesse, oroscopo 2016 che nulla vuole prevedere e che è pronto ad essere smentito in qualunque momento dell’anno da chiunque di voi, affinché io possa, ancor meglio e ancor di più, apprendere i mille e uno significati dei simboli astrologici.

Il mio più grande augurio per il 2016 è che quest’anno vi porti ad ampliare la conoscenza di voi stessi e che questo vi sia di sostegno nell’affrontare qualsiasi cosa ci sarà da affrontare. Di qualunque segno siate.  G.

Oroscopo 2016 - Ariete

Prima di leggere l'oroscopo 2016 leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso.


Premessa all’oroscopo.

In calce a ciascun oroscopo troverete la citazione di un esagramma del libro I Ching. Ho scelto un esagramma per ogni segno.

L’I Ching, o Libro dei Mutamenti, è un libro dell’antica tradizione letteraria cinese, considerato in primo luogo una raccolta di segni destinata a servire come oracolo. Esso è però divenuto ben più importante nel suo utilizzo come libro di saggezza. Grazie ai suoi profondi aforismi (spesso di difficile interpretazione e proprio per questo ancor più preziosi giacché inducono a una riflessione personale senza fornire risposte preconfezionate) fu fonte di meditazione sia per Confucio che per Lao-tse, due straordinari filosofi cinesi. Lo stesso Jung, uno dei padri della psicoanalisi, ne tesse le lodi. 

Al fine di non mettere sul piatto un oroscopo preconfezionato che desse tutte le risposte (visto che le risposte non esistono) ho voluto rendervi parte attiva del gioco abbinando a ogni segno La Sentenza e L’Immagine corrispondenti a un esagramma de l’I Ching che a mio avviso si avvicinasse al vostro oroscopo dell’anno. Lascio dunque a ciascuno di voi la libertà e lo sforzo di stabilire quale sia il messaggio celato nell’enigmatica citazione a voi abbinata.

Chi non conosce l’I Ching troverà le citazioni a dir poco criptiche (e anche chi li conosce non se la caverà meglio!) considerato che - se già nel contesto originale, dove sono corredate di spiegazioni, risultano difficili – qui, totalmente estrapolate dal contesto di riferimento, possono apparire impenetrabili. Ciononostante, ho voluto giocare con voi per accendere una riflessione circa la questione delle risposte, ossia perché noi tutti si consideri attentamente che non esiste una risposta giusta a qualsivoglia domanda sulla vita ma che l’unica risposta che conta è quella che noi vogliamo trovare date le circostanze (o le citazioni) che ci si propongono.

E’ per questo che l’oracolo fallisce alle volte. Egli fallisce quando ci aspettiamo che ci dica la verità assoluta laddove il compito di ogni cosiddetto oracolo è di indirizzarci verso la nostra verità interiore. 
Scrive Jung, nella prefazione al libro: “Il punto di vista cinese non si cura dell’atteggiamento che assumiamo di fronte ai responsi dell’oracolo. Siamo perplessi soltanto noi, giacché inciampiamo sempre di nuovo nel nostro pregiudizio, ovvero nella nostra nozione di causalità.

Pertanto siate liberi di rivedere la vostra nozione di causa-effetto interpretando il vostro esagramma alla ricerca del messaggio che vi è celato.  

(e per chi vuole approfondire c’è sempre “l’internet”, in cui cercare la spiegazione dell’esagramma, che, comunque, richiederà un’interpretazione!)


ARIETE 2016 


30. Li – L’Aderente
Il tuo processo di rivoluzione in atto già da un po’ di tempo continuerà anche nei prossimi mesi, soprattutto per i nati nella terza decade. Contemporaneamente però, il 2016 sarà propizio per cominciare a stabilizzare le cose dopo un periodo di grandi cambiamenti. Se hai già vissuto questo profondo bisogno di novità e trasformazioni è arrivato il momento di rimettere ordine e cominciare a costruire qualcosa laddove hai buttato giù quanto non andava più bene. Se invece sei ancora in una fase di fermento e stai mettendo in campo ruspe e bulldozer per abbattere strutture pericolanti, fai quanto necessario e goditi la vivificante tempesta. Teniamo sempre a mente però che qualunque cambiamento si voglia attuare non è prescindibile da un cambiamento interiore, ciò significa che sarà abbastanza inutile rivoluzionare tutto ciò che abbiamo attorno se noi per primi non ci mettiamo in condizione di adattarci a questi cambiamenti. La vera rivoluzione parte sempre dentro di noi con un rinnovamento delle nostre abitudini mentali, dei nostri schemi emotivi e di come ci relazioniamo al mondo. Sii un vero innovatore, scomponi te stesso rimettendo insieme i pezzi in un puzzle inaspettato.

L'I Ching per te:

30. Li – L’Aderente (il Fuoco)

La Sentenza
L’aderente. Propizia è perseveranza.
Essa reca riuscita.
La Cura della vacca reca salute.

L 'Immagine 
Il chiarore sorge due volte:
L’Immagine del fuoco.
Così il grande uomo, continuando questo chiarore, illumina
le quattro regioni del mondo.

Oroscopo 2016 - Toro


Premessa all’oroscopo.

In calce a ciascun oroscopo troverete la citazione di un esagramma del libro I Ching. Ho scelto un esagramma per ogni segno.

L’I Ching, o Libro dei Mutamenti, è un libro dell’antica tradizione letteraria cinese, considerato in primo luogo una raccolta di segni destinata a servire come oracolo. Esso è però divenuto ben più importante nel suo utilizzo come libro di saggezza. Grazie ai suoi profondi aforismi (spesso di difficile interpretazione e proprio per questo ancor più preziosi giacché inducono a una riflessione personale senza fornire risposte preconfezionate) fu fonte di meditazione sia per Confucio che per Lao-tse, due straordinari filosofi cinesi. Lo stesso Jung, uno dei padri della psicoanalisi, ne tesse le lodi. 

Al fine di non mettere sul piatto un oroscopo preconfezionato che desse tutte le risposte (visto che le risposte non esistono) ho voluto rendervi parte attiva del gioco abbinando a ogni segno La Sentenza e L’Immagine corrispondenti a un esagramma de l’I Ching che a mio avviso si avvicinasse al vostro oroscopo dell’anno. Lascio dunque a ciascuno di voi la libertà e lo sforzo di stabilire quale sia il messaggio celato nell’enigmatica citazione a voi abbinata.

Chi non conosce l’I Ching troverà le citazioni a dir poco criptiche (e anche chi li conosce non se la caverà meglio!) considerato che - se già nel contesto originale, dove sono corredate di spiegazioni, risultano difficili – qui, totalmente estrapolate dal contesto di riferimento, possono apparire impenetrabili. Ciononostante, ho voluto giocare con voi per accendere una riflessione circa la questione delle risposte, ossia perché noi tutti si consideri attentamente che non esiste una risposta giusta a qualsivoglia domanda sulla vita ma che l’unica risposta che conta è quella che noi vogliamo trovare date le circostanze (o le citazioni) che ci si propongono.

E’ per questo che l’oracolo fallisce alle volte. Egli fallisce quando ci aspettiamo che ci dica la verità assoluta laddove il compito di ogni cosiddetto oracolo è di indirizzarci verso la nostra verità interiore. 
Scrive Jung, nella prefazione al libro: “Il punto di vista cinese non si cura dell’atteggiamento che assumiamo di fronte ai responsi dell’oracolo. Siamo perplessi soltanto noi, giacché inciampiamo sempre di nuovo nel nostro pregiudizio, ovvero nella nostra nozione di causalità.

Pertanto siate liberi di rivedere la vostra nozione di causa-effetto interpretando il vostro esagramma alla ricerca del messaggio che vi è celato.  

(e per chi vuole approfondire c’è sempre “l’internet”, in cui cercare la spiegazione dell’esagramma, che, comunque, richiederà un’interpretazione!)


TORO 2016

36. Ming I – L’Ottenebramento della Luce
Il 2016 è l’anno per cercare la tua verità interiore. Puoi trovare la tua personalissima filosofia di vita. Hai un bacino creativo a cui attingere molto più ampio di quanto pensi. Sei un ricercatore dell’Anima. Le nostre paure proteggono i nostri tesori più preziosi, e quest’anno ti porterà in dono il coraggio di affrontare il drago e conquistare il tesoro. Scava nelle profondità dell’abisso per portare alla luce la tua verità. Come vuoi che sia la tua vita? Cosa vuoi farne? Sai chi sei? Dove sei? Sai dove vuoi andare? Le risposte a queste domande risiedono oltre i confini della tua coscienza, in un bacino di risorse creative che stai solo intravedendo ma che, se vorrai, potrai finalmente mettere in campo per realizzare la tua vocazione. Nulla di tutto ciò ti sembrerà facile ma le cose più preziose non sono mai facili per questo si chiamano tesori. Lascia che il 2016 spazzi via i tuoi timori ed esplora terre sconosciute. Il più grande territorio inesplorato e quello dentro di noi. E’ ora di metterti in viaggio. Il 2016 è la tua prova iniziatica.


L'I Ching per te:

36. Ming I – L’Ottenebramento della Luce

La Sentenza
L' ottenebramento della luce. 
Propizio è essere perseveranti nelle avversità.

L 'Immagine 
La luce si è immersa nella terra: 
L’Immagine dell'ottenebramento della luce.
Così il nobile vive con la grande moltitudine:
Egli vela il suo splendore e rimane pur chiaro. 

Oroscopo 2016 - Gemelli

Prima di leggere l'oroscopo 2016 leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso.

Premessa all’oroscopo.

In calce a ciascun oroscopo troverete la citazione di un esagramma del libro I Ching. Ho scelto un esagramma per ogni segno.

L’I Ching, o Libro dei Mutamenti, è un libro dell’antica tradizione letteraria cinese, considerato in primo luogo una raccolta di segni destinata a servire come oracolo. Esso è però divenuto ben più importante nel suo utilizzo come libro di saggezza. Grazie ai suoi profondi aforismi (spesso di difficile interpretazione e proprio per questo ancor più preziosi giacché inducono a una riflessione personale senza fornire risposte preconfezionate) fu fonte di meditazione sia per Confucio che per Lao-tse, due straordinari filosofi cinesi. Lo stesso Jung, uno dei padri della psicoanalisi, ne tesse le lodi. 

Al fine di non mettere sul piatto un oroscopo preconfezionato che desse tutte le risposte (visto che le risposte non esistono) ho voluto rendervi parte attiva del gioco abbinando a ogni segno La Sentenza e L’Immagine corrispondenti a un esagramma de l’I Ching che a mio avviso si avvicinasse al vostro oroscopo dell’anno. Lascio dunque a ciascuno di voi la libertà e lo sforzo di stabilire quale sia il messaggio celato nell’enigmatica citazione a voi abbinata.

Chi non conosce l’I Ching troverà le citazioni a dir poco criptiche (e anche chi li conosce non se la caverà meglio!) considerato che - se già nel contesto originale, dove sono corredate di spiegazioni, risultano difficili – qui, totalmente estrapolate dal contesto di riferimento, possono apparire impenetrabili. Ciononostante, ho voluto giocare con voi per accendere una riflessione circa la questione delle risposte, ossia perché noi tutti si consideri attentamente che non esiste una risposta giusta a qualsivoglia domanda sulla vita ma che l’unica risposta che conta è quella che noi vogliamo trovare date le circostanze (o le citazioni) che ci si propongono.

E’ per questo che l’oracolo fallisce alle volte. Egli fallisce quando ci aspettiamo che ci dica la verità assoluta laddove il compito di ogni cosiddetto oracolo è di indirizzarci verso la nostra verità interiore. 
Scrive Jung, nella prefazione al libro: “Il punto di vista cinese non si cura dell’atteggiamento che assumiamo di fronte ai responsi dell’oracolo. Siamo perplessi soltanto noi, giacché inciampiamo sempre di nuovo nel nostro pregiudizio, ovvero nella nostra nozione di causalità.

Pertanto siate liberi di rivedere la vostra nozione di causa-effetto interpretando il vostro esagramma alla ricerca del messaggio che vi è celato.  

(e per chi vuole approfondire c’è sempre “l’internet”, in cui cercare la spiegazione dell’esagramma, che, comunque, richiederà un’interpretazione!)

GEMELLI 2016


46. Sheng: L’Ascendere
Ordine, disciplina, metodo e lentezza, possono sembrarti tutti ostacoli insormontabili o quanto meno scomodi ma ecco la buona notizia: non è così. La tua vena creativa, che andrà incontro a un’ulteriore fioritura a partire da settembre, potrà solo che giovare di questi nuovi alleati. Nel corso del 2016, la tua verve mentale potrà incontrare lungo il cammino un atteggiamento metodologico più strutturato con il quale iniziare un proficuo sodalizio. Ovviamente, qualunque sodalizio presuppone una predisposizione a mettere in discussione vecchi principi e abitudini e un’apertura a nuovi modi di vedere e di praticare. Niente infatti avviene senza un impegno da parte nostra pertanto, affinché questa struttura si solidifichi nella maniera più costruttiva, ti verrà richiesto di mettere da parte alcune cose per far spazio ad altre. Quali cose, potrai solo deciderlo tu, l’importante è mantenere un atteggiamento di apertura al rinnovamento che a volte ci arriva sotto spoglie a noi poco familiari. Ti chiedo pertanto di lasciare andare vecchie abitudini obsolete, soprattutto di tipo mentale, e di fare spazio a nuovi metodi, affinché il 2016 possa celebrare la morte (metaforica s’intende) di alcune parti di te in vista di una fastosa rinascita. I tempi sono maturi perché tu acquisisca nuove competenze. Espandi te stesso.

L'I Ching per te:

46. Sheng: L’Ascendere

La Sentenza
L'ascendere ha sublime riuscita!
Bisogna vedere il grand'uomo. Non aver paura!
Avviarsi verso il sud reca salute.

L 'Immagine 
In grembo alla terra cresce il legno:
L’Immagine dell'ascendere.
Così il nobile pieno di dedizione accumula piccole cose,
fino a creare elevatezza e grandezza. 

Oroscopo 2016 - Cancro

Prima di leggere l'oroscopo 2016 leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso.


Premessa all’oroscopo.

In calce a ciascun oroscopo troverete la citazione di un esagramma del libro I Ching. Ho scelto un esagramma per ogni segno.

L’I Ching, o Libro dei Mutamenti, è un libro dell’antica tradizione letteraria cinese, considerato in primo luogo una raccolta di segni destinata a servire come oracolo. Esso è però divenuto ben più importante nel suo utilizzo come libro di saggezza. Grazie ai suoi profondi aforismi (spesso di difficile interpretazione e proprio per questo ancor più preziosi giacché inducono a una riflessione personale senza fornire risposte preconfezionate) fu fonte di meditazione sia per Confucio che per Lao-tse, due straordinari filosofi cinesi. Lo stesso Jung, uno dei padri della psicoanalisi, ne tesse le lodi. 

Al fine di non mettere sul piatto un oroscopo preconfezionato che desse tutte le risposte (visto che le risposte non esistono) ho voluto rendervi parte attiva del gioco abbinando a ogni segno La Sentenza e L’Immagine corrispondenti a un esagramma de l’I Ching che a mio avviso si avvicinasse al vostro oroscopo dell’anno. Lascio dunque a ciascuno di voi la libertà e lo sforzo di stabilire quale sia il messaggio celato nell’enigmatica citazione a voi abbinata.

Chi non conosce l’I Ching troverà le citazioni a dir poco criptiche (e anche chi li conosce non se la caverà meglio!) considerato che - se già nel contesto originale, dove sono corredate di spiegazioni, risultano difficili – qui, totalmente estrapolate dal contesto di riferimento, possono apparire impenetrabili. Ciononostante, ho voluto giocare con voi per accendere una riflessione circa la questione delle risposte, ossia perché noi tutti si consideri attentamente che non esiste una risposta giusta a qualsivoglia domanda sulla vita ma che l’unica risposta che conta è quella che noi vogliamo trovare date le circostanze (o le citazioni) che ci si propongono.

E’ per questo che l’oracolo fallisce alle volte. Egli fallisce quando ci aspettiamo che ci dica la verità assoluta laddove il compito di ogni cosiddetto oracolo è di indirizzarci verso la nostra verità interiore. 
Scrive Jung, nella prefazione al libro: “Il punto di vista cinese non si cura dell’atteggiamento che assumiamo di fronte ai responsi dell’oracolo. Siamo perplessi soltanto noi, giacché inciampiamo sempre di nuovo nel nostro pregiudizio, ovvero nella nostra nozione di causalità.

Pertanto siate liberi di rivedere la vostra nozione di causa-effetto interpretando il vostro esagramma alla ricerca del messaggio che vi è celato.  

(e per chi vuole approfondire c’è sempre “l’internet”, in cui cercare la spiegazione dell’esagramma, che, comunque, richiederà un’interpretazione!)


CANCRO 2016


59. Huan – La Dissoluzione
Quest’anno ti verrà richiesto di lavorare sulle tue dipendenze. Questa è la parte che fa paura. La parte bella invece, quella che potrà motivarti, è quella che ti ricorda che essere autonomi equivale ad essere liberi. E la libertà è lo spazio magico in cui tutto è possibile. E’ necessario che inizi a realizzarti. Qualcosa nella struttura portata avanti finora non funziona più e si cominciano a vedere alcune crepe. Il sistema sta cedendo. Non è necessariamente una tragedia. Anzi, non lo è affatto. Voglio dire che non tutti la vivranno come una tragedia. Per alcuni sarà uno stimolo. Se sei fra questi, bene, segui l’ispirazione e vai alla scoperta di una nuova realizzazione. Scendi nella tana del bianconiglio. Se invece sei tra quelli che hanno cominciato a tremare in attesa dello tsunami, allora fai un bel respiro e prova a riflettere. C’è un lavoro di analisi profonda che va iniziato, devi cominciare a rispondere ad alcune domande fondamentali: è davvero questo quello che vuoi o stai rispondendo a dei bisogni che non ti lasciano libero di scegliere? Non ci sarebbe nulla di male ma bisogna che tu sia onesto. Nel 2016 verrai invitato a riflettere molto sul concetto di realizzazione personale e se non hai chiaro in cosa consiste sarà difficile che tu possa rispondere. Il punto è che qualunque tipo di dipendenza è un ostacolo alla tua realizzazione e per quanto tu possa far finta che non ti importi, nei prossimi mesi non sarà più possibile proseguire con questa illusione: il velo dell’incanto si sta sollevando e la verità si riverserà su di te. Il bello del disincanto è che ci fa vedere tutte le possibilità che finora avevamo ignorato. E mille meravigliose strade si aprono davanti noi. Sempre a patto di rinunciare a ciò che non ci serve anche se ci fa paura.

L'I Ching per te:

59. Huan – La Dissoluzione (la Dispersione)

La Sentenza
La dissoluzione: riuscita. Il re s’avvicina al suo tempio.
Propizio è attraversare la grande acqua.
Propizia è perseveranza.

L 'Immagine 
Il vento si leva sopra l’acqua: 
L’Immagine della dissoluzione.
Così gli antichi re sacrificavano al Signore
ed erigevano templi. 

Oroscopo 2016 - Leone

Prima di leggere l'oroscopo 2016 leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso.

Premessa all’oroscopo.

In calce a ciascun oroscopo troverete la citazione di un esagramma del libro I Ching. Ho scelto un esagramma per ogni segno.

L’I Ching, o Libro dei Mutamenti, è un libro dell’antica tradizione letteraria cinese, considerato in primo luogo una raccolta di segni destinata a servire come oracolo. Esso è però divenuto ben più importante nel suo utilizzo come libro di saggezza. Grazie ai suoi profondi aforismi (spesso di difficile interpretazione e proprio per questo ancor più preziosi giacché inducono a una riflessione personale senza fornire risposte preconfezionate) fu fonte di meditazione sia per Confucio che per Lao-tse, due straordinari filosofi cinesi. Lo stesso Jung, uno dei padri della psicoanalisi, ne tesse le lodi. 

Al fine di non mettere sul piatto un oroscopo preconfezionato che desse tutte le risposte (visto che le risposte non esistono) ho voluto rendervi parte attiva del gioco abbinando a ogni segno La Sentenza e L’Immagine corrispondenti a un esagramma de l’I Ching che a mio avviso si avvicinasse al vostro oroscopo dell’anno. Lascio dunque a ciascuno di voi la libertà e lo sforzo di stabilire quale sia il messaggio celato nell’enigmatica citazione a voi abbinata.

Chi non conosce l’I Ching troverà le citazioni a dir poco criptiche (e anche chi li conosce non se la caverà meglio!) considerato che - se già nel contesto originale, dove sono corredate di spiegazioni, risultano difficili – qui, totalmente estrapolate dal contesto di riferimento, possono apparire impenetrabili. Ciononostante, ho voluto giocare con voi per accendere una riflessione circa la questione delle risposte, ossia perché noi tutti si consideri attentamente che non esiste una risposta giusta a qualsivoglia domanda sulla vita ma che l’unica risposta che conta è quella che noi vogliamo trovare date le circostanze (o le citazioni) che ci si propongono.

E’ per questo che l’oracolo fallisce alle volte. Egli fallisce quando ci aspettiamo che ci dica la verità assoluta laddove il compito di ogni cosiddetto oracolo è di indirizzarci verso la nostra verità interiore. 
Scrive Jung, nella prefazione al libro: “Il punto di vista cinese non si cura dell’atteggiamento che assumiamo di fronte ai responsi dell’oracolo. Siamo perplessi soltanto noi, giacché inciampiamo sempre di nuovo nel nostro pregiudizio, ovvero nella nostra nozione di causalità.

Pertanto siate liberi di rivedere la vostra nozione di causa-effetto interpretando il vostro esagramma alla ricerca del messaggio che vi è celato.  

(e per chi vuole approfondire c’è sempre “l’internet”, in cui cercare la spiegazione dell’esagramma, che, comunque, richiederà un’interpretazione!)



LEONE 2016

    64. Wei Chi – Prima del compimento

Hai trovato la tua vocazione? Direi di si, il lavoro di smantellamento il più dei Leoni lo ha fatto (e chi non lo ha fatto lo sta facendo o lo farà a breve). Ora però c’è tanto da ricostruire. Bisogna porre le basi per qualcosa di duraturo. Te ne stai occupando? Perché il 2016 è all’insegna di questo. Abbiamo cambiato, abbiamo stravolto, abbiamo perso, a tratti abbiamo addirittura rivoluzionato. Abbiamo fatto, volenti o nolenti, tutto quello che c’era da fare. A volte c’è stato imposto ma poco importa, l’obiettivo è raggiunto. Se non riesci a ottenere quello che vuoi dal luogo in cui ti trovi, spostati, ha detto qualcuno. Bè, ci siamo spostati (a volte, è vero, siamo stati cacciati, ma questo è un dettaglio). Ora però, dopo il coraggio della demolizione, dobbiamo mettere in campo le competenze della ristrutturazione e nel 2016 iniziamo a costruire! Non tutti nello stesso momento per carità, c’è chi già lo sta facendo, chi comincia appena a orientarsi, chi ancora è in piena fase di smantellamento e non può certo occuparsi di erigere nulla finché non libera il campo dalle macerie. Ognuno ha i suoi tempi (ben scanditi dalle tre decadi) e dunque tu prenditi i tuoi. Ma, a qualunque punto di questo percorso tu sia, ricordati che la sola possibilità di incarnare te stesso e brillare nel mondo, risiede nella chiara consapevolezza di poche semplici verità: Trova la tua vocazione e fanne il tuo baluardo; abbandona tutte le illusioni; Prendi atto che la disciplina quotidiana è un tuo grande alleato e ricordati che i talenti vanno trasformati in competenze.

L'I Ching per te:

64. Wei Chi – Prima del compimento

La Sentenza
Prima del compimento: riuscita. 
Ma se la piccola volpe, 
Quando ha quasi compiuto il passaggio,
Finisce con la coda nell'acqua, 
allora non vi è nulla che sia propizio.

L 'Immagine 
Il fuoco è al di sopra dell'acqua : 
L’Immagine delle cose prima del compimento.
Così il nobile è prudente nel distinguere le cose,
Onde ciascuna vada al suo posto.

Oroscopo 2016 - Vergine

Prima di leggere l'oroscopo 2016 leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso.

Premessa all’oroscopo.

In calce a ciascun oroscopo troverete la citazione di un esagramma del libro I Ching. Ho scelto un esagramma per ogni segno.

L’I Ching, o Libro dei Mutamenti, è un libro dell’antica tradizione letteraria cinese, considerato in primo luogo una raccolta di segni destinata a servire come oracolo. Esso è però divenuto ben più importante nel suo utilizzo come libro di saggezza. Grazie ai suoi profondi aforismi (spesso di difficile interpretazione e proprio per questo ancor più preziosi giacché inducono a una riflessione personale senza fornire risposte preconfezionate) fu fonte di meditazione sia per Confucio che per Lao-tse, due straordinari filosofi cinesi. Lo stesso Jung, uno dei padri della psicoanalisi, ne tesse le lodi. 

Al fine di non mettere sul piatto un oroscopo preconfezionato che desse tutte le risposte (visto che le risposte non esistono) ho voluto rendervi parte attiva del gioco abbinando a ogni segno La Sentenza e L’Immagine corrispondenti a un esagramma de l’I Ching che a mio avviso si avvicinasse al vostro oroscopo dell’anno. Lascio dunque a ciascuno di voi la libertà e lo sforzo di stabilire quale sia il messaggio celato nell’enigmatica citazione a voi abbinata.

Chi non conosce l’I Ching troverà le citazioni a dir poco criptiche (e anche chi li conosce non se la caverà meglio!) considerato che - se già nel contesto originale, dove sono corredate di spiegazioni, risultano difficili – qui, totalmente estrapolate dal contesto di riferimento, possono apparire impenetrabili. Ciononostante, ho voluto giocare con voi per accendere una riflessione circa la questione delle risposte, ossia perché noi tutti si consideri attentamente che non esiste una risposta giusta a qualsivoglia domanda sulla vita ma che l’unica risposta che conta è quella che noi vogliamo trovare date le circostanze (o le citazioni) che ci si propongono.

E’ per questo che l’oracolo fallisce alle volte. Egli fallisce quando ci aspettiamo che ci dica la verità assoluta laddove il compito di ogni cosiddetto oracolo è di indirizzarci verso la nostra verità interiore. 
Scrive Jung, nella prefazione al libro: “Il punto di vista cinese non si cura dell’atteggiamento che assumiamo di fronte ai responsi dell’oracolo. Siamo perplessi soltanto noi, giacché inciampiamo sempre di nuovo nel nostro pregiudizio, ovvero nella nostra nozione di causalità.

Pertanto siate liberi di rivedere la vostra nozione di causa-effetto interpretando il vostro esagramma alla ricerca del messaggio che vi è celato.  

(e per chi vuole approfondire c’è sempre “l’internet”, in cui cercare la spiegazione dell’esagramma, che, comunque, richiederà un’interpretazione!)


VERGINE 2016



40. Hsieh – La liberazione
La parola illusione deriva dal latino ludus, gioco, e significa stare nel gioco. Il 2016 sarà per te l’anno della disillusione. Ti invito a non confondere la disillusione con la delusione. Infatti, potresti all’inizio sentirti deluso come se le tue aspettative fossero state disattese. Ma a un più attento esame della realtà, potresti accorgerti che le tue aspettative erano fondate su delle illusioni e che quindi il processo cui stai andando incontro è quello della disillusione e non della delusione. Se la delusione è infatti un rammarico per non aver visto realizzate le proprie speranze, la disillusione è un disincanto, un processo salutare in cui usciamo dall’incanto delle nostre proiezioni (in cui credevamo a ciò che volevamo) per vedere finalmente la realtà. Quest’anno avrai l’occasione per uscire dal gioco (o giogo?) delle illusioni e cominciare a vedere le cose così come sono. E’ un buon momento per porre fine a tutte le proiezioni ideali che metti in atto e confrontarti con la realtà, qualunque essa sia. Una delle nostre più grandi illusioni è quella di poter controllare tutto, un’altra è quella di vivere in un mondo ideale in cui ogni cosa è esattamente come la vorremmo, ossia perfetta (o imperfetta, se ci piace lamentarci). La realtà purtroppo (o per fortuna) non si adegua alle nostre aspettative ed è anche molto più interessante di qualunque ipotesi. La realtà ci regala sfide e ci propone ostacoli che sono l’occasione per espandere la nostra conoscenza del mondo, delle umane cose e di noi stessi. E’ il nostro campo da gioco dove possiamo esprimerci nel modo più autentico e creativo possibile, spesso attraverso l’arte dell’improvvisazione. Ti invito quindi ad accettare la caduta delle illusioni, armato di curiosità, perché dopo un primo momento di smarrimento potrai godere del potere enorme che deriva dalla conoscenza della verità e dalla gioia dell’esplorazione.

L'I Ching per te:

40. Hsieh – La liberazione

La Sentenza
La liberazione. Propizio è il sud-ovest. 
Quando non vi è più luogo ove doversi recare,
Ritornare è salutare. 
Se vi è ancora un luogo ove si debba andare,
Allora è salutare la rapidità. 

L 'Immagine 
Tuono e pioggia arrivano:
L’Immagine della liberazione.
Così il nobile perdona gli errori e rimette le colpe.

Oroscopo 2016 - Bilancia

Prima di leggere l'oroscopo 2016 leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso.

Premessa all’oroscopo.

In calce a ciascun oroscopo troverete la citazione di un esagramma del libro I Ching. Ho scelto un esagramma per ogni segno.

L’I Ching, o Libro dei Mutamenti, è un libro dell’antica tradizione letteraria cinese, considerato in primo luogo una raccolta di segni destinata a servire come oracolo. Esso è però divenuto ben più importante nel suo utilizzo come libro di saggezza. Grazie ai suoi profondi aforismi (spesso di difficile interpretazione e proprio per questo ancor più preziosi giacché inducono a una riflessione personale senza fornire risposte preconfezionate) fu fonte di meditazione sia per Confucio che per Lao-tse, due straordinari filosofi cinesi. Lo stesso Jung, uno dei padri della psicoanalisi, ne tesse le lodi. 

Al fine di non mettere sul piatto un oroscopo preconfezionato che desse tutte le risposte (visto che le risposte non esistono) ho voluto rendervi parte attiva del gioco abbinando a ogni segno La Sentenza e L’Immagine corrispondenti a un esagramma de l’I Ching che a mio avviso si avvicinasse al vostro oroscopo dell’anno. Lascio dunque a ciascuno di voi la libertà e lo sforzo di stabilire quale sia il messaggio celato nell’enigmatica citazione a voi abbinata.

Chi non conosce l’I Ching troverà le citazioni a dir poco criptiche (e anche chi li conosce non se la caverà meglio!) considerato che - se già nel contesto originale, dove sono corredate di spiegazioni, risultano difficili – qui, totalmente estrapolate dal contesto di riferimento, possono apparire impenetrabili. Ciononostante, ho voluto giocare con voi per accendere una riflessione circa la questione delle risposte, ossia perché noi tutti si consideri attentamente che non esiste una risposta giusta a qualsivoglia domanda sulla vita ma che l’unica risposta che conta è quella che noi vogliamo trovare date le circostanze (o le citazioni) che ci si propongono.

E’ per questo che l’oracolo fallisce alle volte. Egli fallisce quando ci aspettiamo che ci dica la verità assoluta laddove il compito di ogni cosiddetto oracolo è di indirizzarci verso la nostra verità interiore. 
Scrive Jung, nella prefazione al libro: “Il punto di vista cinese non si cura dell’atteggiamento che assumiamo di fronte ai responsi dell’oracolo. Siamo perplessi soltanto noi, giacché inciampiamo sempre di nuovo nel nostro pregiudizio, ovvero nella nostra nozione di causalità.

Pertanto siate liberi di rivedere la vostra nozione di causa-effetto interpretando il vostro esagramma alla ricerca del messaggio che vi è celato.  

(e per chi vuole approfondire c’è sempre “l’internet”, in cui cercare la spiegazione dell’esagramma, che, comunque, richiederà un’interpretazione!)



BILANCIA 2016


2. K’un – Il Ricettivo
Si è vero, giove entrerà nel vostro segno a un certo punto dell’anno e quindi tutti vi diranno che è il vostro anno. Voglio dirvi questo: giove non è uno dei re magi che arriva portando doni. Giove espande, porta alla luce, rende visibile. La domanda è: che cos’è che va portato alla luce? Cos’è che va reso visibile? Giove non può portare nella tua vita qualcosa che già non ci sia, nessuno può. Tu sei il bacino creativo da cui tutto parte, per cui sta a te decidere cosa vuoi che giove metta in risalto. Potrebbe certamente espandere la tua ambizione e il tuo bisogno di realizzazione tanto quanto però potrebbe amplificare le tue insoddisfazioni. Sembra una brutta notizia? Non lo è. Perché l’aumento dell’insoddisfazione può renderci più determinati nella ricerca di una soluzione e condurci a un salutare cambiamento. Come vedi, niente è giusto o sbagliato a priori, tutto dipende dall’uso che ne facciamo e anche l’insoddisfazione può essere funzionale. Quindi, non aspettarti da questo nuovo anno colpi di fortuna improvvisi o magiche soluzioni, ma apriti piuttosto alla possibilità straordinaria di vedere qualcosa che ancora non avevi visto e accogliere questa visione come un dono. Ricorda anche che c’è ancora un richiamo al cambiamento che ti sta pungolando e che Plutone, dalla quarta casa, sta scavando tunnel sotterranei che vanno esplorati. E forse è proprio tra quei tunnel - dell’infanzia, del passato - che troverai i tesori da portare alla luce e che ti condurranno alla mèta finale: l’autonomia.

L'I Ching per te:

2. K’un – Il Ricettivo

La Sentenza
Il ricettivo opera sublime riuscita. 
Propizio per la perseveranza d'una cavalla. 
Se il nobile ha da intraprendere una cosa e vuol precedere
si smarrisce; se invece segue trova guida.
Propizio è trovare amici nell'occidente e nel meridione,
Rinunciare ad amici nell'oriente e nel settentrione.
Tranquilla perseveranza reca salute.

L 'Immagine 
Lo stato della terra è l'accogliente dedizione. 
Cosi il nobile porta con l'ampiezza della sua natura
il mondo esteriore.

Oroscopo 2016 - Scorpione

Prima di leggere l'oroscopo 2016 leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso.


Premessa all’oroscopo.

In calce a ciascun oroscopo troverete la citazione di un esagramma del libro I Ching. Ho scelto un esagramma per ogni segno.

L’I Ching, o Libro dei Mutamenti, è un libro dell’antica tradizione letteraria cinese, considerato in primo luogo una raccolta di segni destinata a servire come oracolo. Esso è però divenuto ben più importante nel suo utilizzo come libro di saggezza. Grazie ai suoi profondi aforismi (spesso di difficile interpretazione e proprio per questo ancor più preziosi giacché inducono a una riflessione personale senza fornire risposte preconfezionate) fu fonte di meditazione sia per Confucio che per Lao-tse, due straordinari filosofi cinesi. Lo stesso Jung, uno dei padri della psicoanalisi, ne tesse le lodi. 

Al fine di non mettere sul piatto un oroscopo preconfezionato che desse tutte le risposte (visto che le risposte non esistono) ho voluto rendervi parte attiva del gioco abbinando a ogni segno La Sentenza e L’Immagine corrispondenti a un esagramma de l’I Ching che a mio avviso si avvicinasse al vostro oroscopo dell’anno. Lascio dunque a ciascuno di voi la libertà e lo sforzo di stabilire quale sia il messaggio celato nell’enigmatica citazione a voi abbinata.

Chi non conosce l’I Ching troverà le citazioni a dir poco criptiche (e anche chi li conosce non se la caverà meglio!) considerato che - se già nel contesto originale, dove sono corredate di spiegazioni, risultano difficili – qui, totalmente estrapolate dal contesto di riferimento, possono apparire impenetrabili. Ciononostante, ho voluto giocare con voi per accendere una riflessione circa la questione delle risposte, ossia perché noi tutti si consideri attentamente che non esiste una risposta giusta a qualsivoglia domanda sulla vita ma che l’unica risposta che conta è quella che noi vogliamo trovare date le circostanze (o le citazioni) che ci si propongono.

E’ per questo che l’oracolo fallisce alle volte. Egli fallisce quando ci aspettiamo che ci dica la verità assoluta laddove il compito di ogni cosiddetto oracolo è di indirizzarci verso la nostra verità interiore. 
Scrive Jung, nella prefazione al libro: “Il punto di vista cinese non si cura dell’atteggiamento che assumiamo di fronte ai responsi dell’oracolo. Siamo perplessi soltanto noi, giacché inciampiamo sempre di nuovo nel nostro pregiudizio, ovvero nella nostra nozione di causalità.

Pertanto siate liberi di rivedere la vostra nozione di causa-effetto interpretando il vostro esagramma alla ricerca del messaggio che vi è celato.  

(e per chi vuole approfondire c’è sempre “l’internet”, in cui cercare la spiegazione dell’esagramma, che, comunque, richiederà un’interpretazione!)


SCORPIONE 2016



42. I – L’Accrescimento
Si bè, vogliamo dire che nel 2016 ci saranno cambiamenti nella tua vita quotidiana? E’ possibile. Cosa vogliamo cambiare: Casa? Lavoro? Può darsi. Ma forse potremmo dire che sarà il tuo approccio alla quotidianità a poter cambiare. Potresti trovare un nuovo modo di vivere la routine - casa, lavoro, dovere - e rivoluzionare la tua vita di tutti i giorni. Quale che siano i cambiamenti, interni o esterni, quel che è certo è che nel 2016 la tua vena creativa sarà in piena fioritura e ti verrà richiesto di esprimere al massimo te stesso. Come? Sei libero di sceglierlo… ma qualcosa erompe e sarebbe auspicabile non bloccarlo e trovargli una forma di espressione che ti sia affine. Oserei dire che nel 2016 ti sentirai ispirato e direi di seguire la scia dell’ispirazione e vedere dove ti porta. Fai attenzione a non perderti però. Sei come Teseo nel labirinto di Cnosso, spero che tu non debba uccidere nessun toro ma hai sicuramente bisogno di un filo di Arianna che ti aiuti a orientarti. L’ispirazione può essere una musa meravigliosa o una sirena incantatrice che col suo canto ti fa perdere nel mondo del possibile allontanandoti da quello del probabile. Per cui, legati il filo al polso, per essere sicuro di ritrovare la strada e poi addentrati nel labirinto dell’immaginazione alla ricerca del Minotauro ma - invece di ucciderlo - ammaestralo e rendilo tuo alleato. Quel Minotauro rappresenta il tuo bacino creativo che attende da anni di essere liberato.

L'I Ching per te:

42. I – L’Accrescimento

La Sentenza
L'accrescimento. Propizio è intraprendere qualche cosa.
Propizio è attraversare la grande acqua.

L 'Immagine 
Vento e tuono: 
L’Immagine dell'accrescimento.
Così il nobile: quando scorge un bene egli lo imita;
Se ha in sé dei difetti se ne sbarazza.